Lavanda

Lavandula angustifolia    

Dal profumo e dalle qualità toniche, antisettiche e repulsive nei confronti degli insetti deriva il nome lavanda che trae origine dal verbo “lavare” e sottolinea l’idea di pulizia ad essa legata.

Uso interno: proprietà sedative ed antispasmodiche, calma il mal di testa e crampi intestinali, la nausea , il vomito ed il singhiozzo. Purifica l’alito e la bocca con gargarismi

Uso esterno: purifica la pelle, favorisce la cicatrizzazione di piaghe e ferite, stimola la circolazione del cuoio capelluto.